Come conquistare un uomo: 3 mosse infallibili per sedurlo

Data del post:

Autore

Categoria:

Sei seduta a fare un aperitivo con una tua amica, o magari a cena. Ti volti per sbaglio e vedi da lontano, un ragazzo, non sai perché, ma nella tua testa incominci subito a visualizzare immagini di voi due sposati e con tanti figli al seguito, sai che è il “tuo” lui e non puoi fartelo sfuggire.
È così bello affascinante, sicuro di sé, si distingue tra tutti gli uomini presenti. Ti senti piccola piccola nei suoi confronti. Incominci a toccarti i capelli, ti sistemi il vestito estivo che hai addosso tirando giù la gonna, ed improvvisi risate senza senso con una tua amica. Lei ti guarda quasi inorridita, chiedendoti se sei malata o ubriacata.

Tutta questa messa in scena solo perché lo hai visto e vuoi che lui ti noti tra le centinaia di donne presenti nel locale!

ERRORE! Niente di più sbagliato!

Il bello è che sai benissimo che non accadrà mai ma tu continui a fare il giochetto della seduzione con te stessa, senza avere nemmeno uno sguardo dal “tuo” lui, di conseguenza ti senti frustrata.

A fine aperitivo te ne vai con la coda tra le gambe, pensando che mai riuscirai a conquistare un uomo che ti piace e ti ripeti cose del tipo “Mah si! che ci fa con una come me!”
Ti è mai capitato? Se la risposta è Si, sei nel posto giusto e questo articolo fa per te!
Continua a leggere e scopri le 3 mosse infallibili per sedurre il tuo uomo.

Mossa infallibile numero 1: Suscita il suo interesse

Quando ero piccola mia nonna mi raccontava delle storie su come ha conosciuto mio nonno.
Erano gli anni’ 50. Lei era giovane e bella, paragonata a Gina Lollobrigida.

Ogni anno veniva organizzata la festa di primavera in paese, dove si radunavano tutti i giovani dei dintorni. Il ballo che andava di moda era il valzer o la polka e le ragazze che di solito stavano nei campi a lavorare, si facevano belle e splendenti per quel giorno di festa. Il rito era entrare nella stanza dove si ballava, mettersi sedute da un lato e con gli occhi cercare il possibile pretendente che la invitasse in pista.

Mio nonno era bello, giovane e intraprendente, non vedeva l’ora di ballare con lei! E lui non ci ha pensato due volte ad invitarla con un semplice gesto della sua mano. Lui così affascinante, con un solo ballo l’aveva conquistata!

Che ne dici? Bello eh? 😀

Oggi ahimè! Non è più così. Le donne sono diventate il “maschio Alfa” e gli uomini spesso aspettano che siano loro in qualche modo a fare il primo passo.
Lo so, come ti senti. Vuoi che lui venga da te e ti inviti, senza che tu faccia niente, ma cara amica questo non accadrà. Ad oggi, nell’era di internet e dei social network, è sempre più difficile stabilire un’interazione con un uomo creando conoscenza e sedurlo, a meno che non susciti il suo interesse.
Quindi come fare?
“gli occhi sono lo specchio dell’anima”, questa frase è pura verità.

Parola d’ordine sicurezza: noi donne ci concentriamo molto sui nostri vestiti, il che è ottimo poiché l’occhio vuole la sua parte, ricordiamoci però che l’uomo è un cacciatore, di conseguenza la donna che dimostra sicurezza è molto più bella di una donna con un bel vestito, ma che in realtà è insicura. È ovvio che non dobbiamo fingere anzi, in altre parole dobbiamo dimostrargli che sappiamo chi siamo e cosa vogliamo e possiamo farlo benissimo con un semplice sguardo.

Quando vediamo chi ci piace cerchiamo subito di cogliere il suo sguardo con occhi decisi e fermi per un secondo, poi distogliamo subito lo sguardo. Fai questa cosa più volte, ma senza esagerare, potresti avere l’effetto contrario!

Un altro atteggiamento di sicurezza è scavallare le gambe. Si proprio così.

Se con la gonna tieni le gambe sempre incrociate (cosa normale che inconsciamente il nostro corpo ci fa fare come se volesse proteggerci) indurrà l’uomo a non avvicinarsi a te, invii segnali di chiusura verso di lui.

È ovvio che se non ci sei abituata risulta molto difficile all’inizio, per aiutarti puoi prendere esempio dalla Duchessa più gettonata del Jet Set ovvero Kate Middleton.
Kate ha dato il via ad una moda, tanto che in suo onore è stata soprannominata “le gambe da Duchessa” (The Duchess Slant). Consiste nel tenere avvicinate ginocchia e caviglie con le gambe da un lato. Mettici poi un bello sguardo deciso verso il tuo lui ed il gioco è fatto!

Mossa infallibile numero due: la postura e il portamento

Quando sei piccola indossi le scarpe di tua mamma, ti guardi allo specchio e ti senti una principessa. Le bambole sono tutte pettinate e colorate, le sfoggi come trofei con una sicurezza disarmante.

Poi, cresci, diventi adulta e accade che prima di uscire di casa stai le ore a guardarti allo specchio: cerchi di capire se il vestito ti dona o ti fa le chiappe grosse! Ammettiamolo cara amica questa cosa te la porti dietro da quando hai 12 anni.

Una volta deciso il vestito, che cambierai altre 3 volte prima di uscire, ti senti bella, fiera, sicura di te, una regina!

Manca, però, un particolare: le scarpe. Come le metto? Alte, basse, zeppe, ballerine. Inesorabilmente la scelta va sulle scarpe alte e diciamolo ci sentiamo un sacco fighe!
Esci di casa, entri in un locale e dopo un secondo incominci di continuo a tirarti giù la minigonna, cammini sui tacchi come se stessi zappando l’orto e inciampi su ostacoli invisibili.

Disperata, ti metti da un lato del locale, appoggiata al bancone facendo finta di non aver mal di piedi e nel mentre pensi se in macchina hai le scarpe da ginnastica oppure no.
Ad un certo punto ti volti e vedi passare una coppia, con una gran faccia tosta dimostrano il loro grande amore mentre tu soffri e preghi di toglierti i tacchi il prima possibile! Noti che lui è bello da morire e lei “niente di che”. Inevitabilmente le domande si fanno spazio nella tua testa e ti chiedi dove hai sbagliato oppure cosa hai che non va.

Lo sai cara amica perché accade tutto questo? Poiché vuoi essere chi non sei a tutti i costi!
Ti dico un segreto: questo l’uomo lo fiuta a distanza di chilometri!
Ci sono delle donne che entrano in un locale con le scarpe da ginnastica, un filo di trucco e gli uomini vanno loro dietro come cagnolini. Certo non ti sto dicendo di andare in giro con le scarpe da ginnastica (io non ce la farei mai), ti sto dicendo che la postura ed il portamento sono fondamentali!

Come ti senti quando indossi un vestito che ti piace?
Bene e sei sicura di te! Se entri in un posto con la schiena dritta, sguardo in alto, lanci il messaggio “ehi! Senza di me questo locale non ha senso”.
Immagina di essere una leonessa in mezzo al branco di leoni affamati, che si fa spazio passo dopo passo senza guardarsi intorno, ma solo con un obiettivo: farsi notare dal re della foresta, e tutti gli altri felini che ti osservano leccandosi i baffi!

Bè cara amica, tu sei quella leonessa!

Mossa infallibile numero tre: crea l’occasione per il contatto fisico!

Da piccola ero una vera e propria stalker. Giuro non lo dico così tanto per dire, ma le mie vittime possono testimoniare! 😀

In età adolescenziale quando mi piaceva un ragazzo e non lo conoscevo ancora, creavo tutte le occasioni per avere un minimo di contatto fisico. Mi appostavo nei luoghi da discoteca e lo aspettavo fino a che magari non lo sfioravo con una spalla, oppure mi facevo buttare da un’amica addosso a lui. Mi ricordo che, addirittura, una volta i miei amici presi da un momento di pietà nei miei confronti, andarono dal mal capitato in questione, e gli chiesero se poteva uscire con me! Oh, mio Dio! Se ci ripenso…:D

Se disgraziatamente tra le mie mani capitava il numero di telefono della mia preda, incominciavo a fare lo “squillino”. Negli anni ’90 quando ancora lo smartphone era un’utopia e WhatsApp non esisteva, fare uno squillo con il telefono era una specie di messaggio per dire “ehi ti penso”. Che ricordi!

Nonostante tutti i miei appostamenti e metodi per farmi notare il risultato era zero, anzi effetto contrario. Dall’altra parte, invece, c’erano quelle ragazze che avevano un successo pazzesco, sicure di sé che avevano tutti ai loro piedi, usando il metodo Bastone e Carota, ma questo magari lo vediamo più avanti in un altro articolo. 😉

A quei tempi ero piccola, insicura ed ancora non conoscevo il mondo, poi crescendo ho capito che i metodi efficaci ci sono, solo lavorando su te stessa puoi avere risultati.
Secondo te cosa puoi fare per attirare l’uomo dei tuoi sogni?

Tantissime volte mi sono chiesta come potevo attirarlo. Ti capisco, lo so che stai pensando: E se non lo conosco? Se lo vedo per la prima volta e non abbiamo amici in comune? Come faccio a creare contatto fisico? Bella domanda! Dopo averci ragionato milioni di volte, e prese diverse porte in faccia, 😉 ho capito che la soluzione c’era, bastava attuare strategie diverse.

Il contatto fisico crea interazione e coinvolgimento. Se non conosci personalmente l’uomo dei tuoi sogni, la cosa più semplice da fare è essere la “Bridget Jones” della situazione: ovvero sfiorarlo distrattamente.
In poche parole, inventa una scusa per farti notare, anche la distrazione e la timidezza sono armi vincenti per creare un momento per sfiorarlo. Quell’istante può essere decisivo.
Lo hai mai visto Bridget Jones? ti invito a farlo, alla fine lei donna insicura e distratta, ha ottenuto non uno, ma ben due pretendenti, e proprio di alto livello! 😉 Quindi che dire? Brava Bridget!

Se sei in un locale e vedi l’uomo dei tuoi sogni, con una scusa alzati e passagli affianco, postura e sguardo deciso (ricordati le mosse infallibili 1 e 2!)

Immagina che mentre gli camminerai affianco…ops! distrattamente gli cadrai quasi addosso e ovviamente lui ti aiuterà a rialzarti (a meno che non è un cafone che pensa a mangiare un panino con la porchetta piuttosto che aiutarti! A quel punto già sai che devi cambiare obiettivo).

Mentre ti aiuterà, poggerai delicatamente la mano sulla sua spalla e lo guarderai dritto negli occhi per un secondo e gli chiederai scusa della tua piccola distrazione! 😉
Nel frattempo, lo guarderai aggiustandoti un capello fuori posto o prenderai tra le dita un altro capello ed incomincerai ad arricciarlo.

Questo lo stuzzicherà e lo manderà in visibilio. Fidati il suo istinto animale incomincerà a venir fuori e si domanderà subito chi è quella sconosciuta davanti a lui così sexy e sicura di sé!

Certo se hai un carattere timido e pensi “questo non lo farò mai!”, Don’t Worry amica mia! C’è la soluzione anche per te. Sii consapevole che per raggiungere un risultato ci vuole tempo, ripetizione e pazienza.

Il cambiamento parte da dentro te e arriva piano piano. Abbi pazienza e attendi il momento in cui non arriverai ad avere consapevolezza di chi sei!
Puoi anche iniziare seguendo la prima mossa infallibile poi la seconda e poi, infine, la terza ed il risultato è assicurato!
Pertanto, cosa farai sin da subito per conquistare l’uomo dei tuoi sogni?
alla prossima cara amica, un abbraccio.

Giada Baccianella

Ricorda: Solo una donna ti può svelare i segreti della mente di una donna

Vuoi avere la vita che desideri? Scrivimi subito senza impegno!

Utilizzando questo form acconsenti all'utilizzo dei tuoi dati da parte di questi sito web. Leggi la Privacy Policy

I miei canali

I miei social in numeri

12,555FollowerSegui
4,360IscrittiIscriviti
Error: Access token session has expired, please reauthorize access token.

IL MIO ROMANZO

Il corso

Avatar
Giada Baccianella
Mi chiamo giada Baccianella. Aiuto gli uomini e donne ad aumentare l'autostima e ad avere relazioni felici.

Un nuovo livello di applicazione per gli incontri: Facebook Dating

Ciao ragazzi! Quanti di voi almeno una volta nella vita hanno provato un'app d'incontri! Su non siate timidi non c'è niente di male! Oggi parliamo di una...

Il piacere a portata di mano: il fin-gers vibrator!

Ciao ragazzi! Oggi parliamo di sex toys e di una novità in arrivo dall'America! Il fin-gers vibrator è un'ottima soluzione per far raggiungere l'orgasmo alla donna...

Dove si trova e come si stimola il punto L

Ciao ragazzi! Oggi parliamo del famigerato punto L. Dove si trova il Punto L degli uomini? Il punto G lo conoscono tutti ma è meno risaputo che...